Sindaco

Il Sindaco, quale autorità di Protezione Civile, è Ente esponenziale degli interessi della collettività che rappresenta; pertanto, egli ha il compito prioritario della salvaguardia della popolazione e della tutela del proprio territorio.

Per l’espletamento delle proprie funzioni, il Sindaco si avvale in via ordinaria ed in emergenza delle risorse umane e strumentali di tutti gli Uffici dell’Amministrazione Comunale, dell’Ufficio Comunale di Protezione Civile (U.C.P.C.), del Centro Operativo Comunale (C.O.C.), composte da dipendenti comunali e cittadini e/o volontari coinvolgendo, qualora necessario, opportuni Enti e Strutture Pubbliche di supporto.

In situazione ordinaria:

  • Istituisce, sovrintende e coordina tutte le componenti del sistema per le attività di Programmazione e Pianificazione;
  • Nomina, tra i dipendenti comunali e/o personale esterno, il responsabile dell’U.C.P.C., i responsabili delle Funzioni di Supporto.

In situazione d’emergenza:

  • Assume la direzione ed il coordinamento dei primi soccorsi alla popolazione in ambito comunale e ne dà comunicazione al Prefetto, al Presidente della Giunta Regionale ed al Presidente della Provincia;
  • Istituisce e presiede il C.O.C.;
  • Attiva le fasi previste nel modello di intervento in relazione alla gravità dell’evento.

Uno dei compiti prioritari del Sindaco è quello di mantenere la continuità amministrativa del proprio Comune.

Sono, altresì, compiti prioritari del Sindaco:

  • l’informazione alla popolazione;
  • la salvaguardia del sistema produttivo;
  • il ripristino della viabilità e dei trasporti;
  • la funzionalità delle telecomunicazioni;
  • il censimento e salvaguardia dei Beni Culturali;
  • assicurare i collegamenti con la Regione, la Prefettura, la Provincia.

Torna a Piano di emergenza